OLIO CBD

La cannabis è una pianta dalla quale è possibile ricavare moltissimi prodotti: infiorescenze, hashish legale, olio di CBD. Ciascuno di questi prodotti offre qualità caratteristiche e apporta notevoli benefici all’organismo. L’Olio di CBD è un estratto oleoso derivante dalle infiorescenze della cannabis light. Al pari dell’hashish legale, anche l’olio di CBD è un prodotto 100% naturale che non danneggia mente o corpo e che invece apporta numerosi benefici all’intero organismo.

La pianta di canapa è famosa per essere particolarmente ricca di molte diverse sostanze chimiche. Queste sono chiamate cannabinoidi. Recenti studi ne hanno individuato oltre 80 differenti tipologie. Tra i più conosciuti troviamo il THC, ma soprattutto il CBD (cannabidiolo). Ed è proprio quest’ultimo elemento ad essere estratto sotto forma oleosa dalla pianta di cannabis light per produrre l’olio di CBD. All’inizio, quando ancora non erano stati eseguiti opportuni studi sulla pianta di canapa, THC e CBD, non venivano distinti l’uno dall’altro. Con il tempo poi la ricerca ha evidenziato sostanziali differenze tra le due sostanze.

Il CBD è un elemento naturale al 100%, non è una sostanza chimica e, a differenza del delta-9-tetraidrocannabinolo (detto comunemente THC, Δ⁹-THC o tetraidrocannabinolo) non ha produce alcun effetto psicotropo sulla mente. Al contrario, è un prodotto salutare che apporta tantissimi vantaggio all’organismo, sotto molti punti di vista.

Olio CBD e i ricettori cannabinoidi

Le sostanze chimiche contenute nella cannabis light, vale a dire i cannabinoidi, sono percepite, assimilate ed elaborate grazie ai recettori cannabinoidi, presenti naturalmente nel corpo umano. Attualmente si conoscono due tipi di recettori cannabinoidi: il recettore CB1, scoperto nel 1990, e il recettore CB2, individuato nel 1993. Alcuni ricercatori suppongono l’esistenza di un terzo tipo di recettore, ma ciò non è stato ancora confermato.

 

I recettori CB1 sono quelli che rendono conto dei vari effetti dei cannabinoidi, quali: azione antiemetica, antiossidante, ipotensiva, immunosoppressiva, antinfiammatoria, analgesica, antispastica e stimolante dell’appetito. Invece i recettori CB2, che si trovano soprattutto nel sistema nervoso centrale, sono i responsabili della azione anti-infiammatoria e immunomodulatrice dei cannabinoidi.

È grazie all’azione dei recettori che l’organismo edifica un generale stato di benessere nell’organismo, all’assunzione del CBD, che contribuisce a mantenere l’omeostasi, vale a dire la capacità di equilibrio che l’organismo possiede indipendentemente dalle condizioni esterne. Gli studi su i recettori cannabinoidi e sui cannabinoidi stessi, hanno dimostrato che l’assunzione di CBD non comporta effetti collaterali. Per questo motivo l’olio di CBD comincia ad essere particolarmente apprezzato anche in ambito medico e farmaceutico.

Il funzionamento del sistema endocannabinoide

Il CBD non ha effetti sulla mente. Non altera in alcun modo le percezioni mentali e fisiche di chi lo assume. Questo è possibile perché, attraverso l’azione che il CBD provoca sul sistema endocannabinoide, è garantita l’omeostasi all’interno dell’organismo. In altre parole l’organismo è in grado di mantenere la tendenza naturale al raggiungimento della stabilità interna.

Il sistema endocannabinoide è composto da:

  1. Endocannabinoidi
  2. Recettori cannabinoidi
  3. Enzimi di acidi grassi

Gli Endocannabinoidi sono prodotti in modo naturale dal corpo. I recettori cannabinoidi, che abbiamo visto nel paragrafo precedente, sono elementi che si attivano quando entrano in contatto con i cannabinoidi naturali e sintetici. Sono quelli dai quali dipende la percezione e la metabolizzazione dei cannabinoidi, come ad esempio il CBD. Infine gli enzimi di acidi grassi sono i responsabili del deterioramento dei cannabinoidi. Il CBD agisce legandosi ai recettori CB1 e CB2 e lo fa in maniera del tutto naturale e benefica.

Olio CBD: proprietà e vantaggi

Le molteplici proprietà benefiche dell’olio CBD hanno iniziato ad interessare il mondo della medicina e della farmacologia. Il CBD, non essendo una sostanza psicoattiva, ha attirato l’attenzione perché in grado di apportare notevoli benefici all’organismo. Infatti il CBD presenta notevoli proprietà benefiche, quali ad esempio:

 

  • effetti rilassanti
  • anticonvulsivanti
  • antidistonici
  • antiossidanti
  • antinfiammatori
  • favorisce il sonno
  • è distensivo contro ansia e panico
  • Si è rivelato inoltre in grado di ridurre la pressione endooculare
  • è un promettente antipsicotico atipico

Il CBD aiuta a mantenere la concentrazione e lascia la mente lucida. Molto spesso è assunto come anti dolorifico naturale contro i dolori mestruali, oppure come modulatore ormonale per tenere sotto controllo gli sbalzi umorali, tipici della sindrome premestruale. Ottimo per alleviare i fastidi della menopausa, aiuta persino a diminuire il desiderio e la dipendenza da sostanze stupefacenti. Infine è un eccezionale alleato del sistema immunitario ed è un perfetto antiossidante con proprietà nutritive e antinfiammatorie per le applicazioni sulla pelle.

CBD e industria cosmetica

Oltre alle numerose proprietà sopra elencate, il CBD vanta anche quella di essere un elemento particolarmente attivo e gradito all’industria della cosmesi. Infatti, grazie alle sue numerose qualità, è usato per la produzione di moltissimi prodotti di bellezza. A questo prodotto sono attribuite diverse proprietà benefiche, come, ad esempio:

  • sebo regolatrice
  • impiegato contro l’acne
  • utilizzato per combattere la psoriasi
  • ha efficace azione antivirale e antibatterico
  • ha notevoli capacità antinfiammatorie
  • spiccata propensione antiossidante
  • ottimo prodotto anti age
  • impiegato per la salute di unghie e capelli
  • aiuta la pelle secca o grassa a rigenerarsi

Il CBD riesce inoltre a tenere sotto controlli le proteine citochine e le chemochine infiammatorie, oltre ad essere un antinfiammatorio del tutto naturale. Stimola la crescita e la riproduzione naturale delle cellule dell’epidermide e contestualmente agisce come forte e profondo nutrimento per la pelle.

Olio CBD e i principi attivi della pianta di cannabis

L’olio CBD è un fitocomplesso estratto con CO2 a freddo. È ricavato solo ed esclusivamente dalle infiorescenze della pianta di canapa e contiene per questo ogni suo principio attivo naturale. È un prodotto adatto a diverse pratiche terapeutiche. Si dosa facilmente e, essendo venduto in pratiche boccette contagocce, è semplice calcolarne il dosaggio a seconda delle diverse necessità.

L’elevato contenuto di cannabidiolo lo rende un prodotto completo al 100% per il benessere dell’organismo. Una volta che l’olio CBD è estratto è diluito con Olio di cocco MGT Oil, oppure con olio di oliva di produzione italiana. Grazie alle infiltrazioni di olio di cocco o d’oliva, le alte percentuali di cannabidiolo sono mantenute e garantite.

Leggi di Più

Visualizzazione di 5 risultati

Open chat
Live chat